Lentini. Denunciato un uomo accusato di vilipendio e diffamazione.

Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno denunciato un uomo abitante a Lentini, trentenne, per i reati di vilipendio delle istituzioni e diffamazione aggravata a mezzo social.
A seguito di un’operazione di Polizia, il denunciato, non gradendo l’intervento delle Forze dell’Ordine e manifestando ostilità nei confronti dei poliziotti operanti e della Polizia di Stato in generale, pubblicava sulla pagina di un noto social network frasi gravemente ingiuriose e lesive del prestigio, del decoro e dell’onore della Polizia.
Pertanto, dopo i necessari riscontri probatori, l’uomo è stato identificato e denunciato.
La Polizia di Stato opera un attento monitoraggio sulle numerose piattaforme di comunicazione “on line” esistenti e ricorda che i social non sono un territorio franco ove poter esprimere impunemente anche i peggiori istinti aggressivi o offensivi nei confronti di persone pubbliche e private o di Istituzioni della Repubblica. Le opinioni espresse ed i giudizi dati a mezzo web e social sono sottoposte alle stesse regole e alla stesse leggi che regolamentano il buon vivere, le buone maniere e le relazioni tra persone. Inoltre, le offese o le ingiurie a mezzo social sono reati aggravati dall’utilizzo di un mezzo di comunicazione di massa.

Related posts